Impianti Chimici Titanio

Impianti per il trattamento del titanio: colorazione, mordenzatura, elettrolucidatura

Ricerca Chimica progetta e sviluppa impianti per il trattamento chimico del titanio

Prodotti per lavorazioni di metalli di titanio

La Divisione R&S di Ricerca Chimica vanta un’esperienza pluridecennale nella realizzazione di impianti per il trattamento del titanio, quali “colorazione anodica”, “elettrolucidatura” e “mordenzatura chimica (etching)”. Ogni impianto viene progettato nel rispetto delle normative vigenti e realizzato “custom” secondo le esigenze del cliente. La consegna e l’installazione vengono effettuate da tecnici che durante il collaudo impostano i parametri di processo in modo che il Cliente possa iniziare subito le lavorazioni. Ricerca Chimica offre anche un servizio di training iniziale degli utilizzatori dell’impianto.

Anodizzazione TYPE III - Elettrocolorazione

L’anodizzazione Type III secondo normativa AMS 2488 consiste nella formazione di uno strato di ossido con spessore variabile. In questo modo è possibile ottenere un’ampia gamma di colori. La colorazione che ne risulta impartisce un miglioramento estetico ma in particolar modo funzionale in termini di aumento della resistenza alla corrosione.

Mordenzatura

La mordenzatura è un trattamento di alterazione della macro e della micro-rugosità allo scopo di favorire l’osteointegrazione e di aumentare la biocompatibilità. Ricerca Chimica Group ha sviluppato diverse tecniche di mordenzatura per incontrare le esigenze del cliente.

Elettrolucidatura del titanio (tecnologia brevettata)

Ricerca Chimica Group ha sviluppato prodotti specifici per l’elettrolucidatura che permettono di ridurre la macro- e microrugosità. Attraverso un processo elettrolitico si ottiene anche la rimozione di impurezze e inclusioni allo scopo di aumentare la Biocompatibilità e la resistenza alla corrosione del materiale.