Prodotti Chimici Inox

Prodotti per sgrassaggio, decapaggio, elettroludicatura, passivazione acciaio inox

Creiamo i prodotti chimici "one to one" per il trattamento dell'acciaio inox di Ricerca Chimica

Sgrassaggio

Lo sgrassaggio consiste nella rimozione di grasso o sporco dalla superficie del manufatto prima di sottoporlo a qualsiasi trattamento termico o di finitura superficiale. La presenza di molecole organiche può risultare dannosa per il materiale se si esegue un trattamento termico; è possibile che il carbonio venga inglobato nella matrice provocando un danno estetico e soprattutto una degradazione locale delle caratteristiche del materiale con conseguente diminuzione della resistenza alla corrosione.

Residui di olii o di grassi possono alterare l’efficienza di un bagno decapante o di elettrolucidatura.

Ricerca Chimica ha promosso da diversi anni una campagna di sostituzione dei tradizionali solventi clorurati evitando la potenziale dannosità di queste molecole su certi tipi di manufatti. In questo senso le Ricerche si sono concretizzate in una ampia gamma di prodotti esenti da specie fluorurate, nitrate, clorurate che viene proposta per ogni tipo di esigenza utilizzando acidi organici naturali per garantire non solo la degradabilità ma anche il basso impatto tossicologico.

Decapaggio

L’acciaio inox può essere caratterizzato in alcuni casi da ossidi superficiali derivanti da saldatura, da ricottura, da ruggine, e da scorie inquinanti. Il decapaggio è in grado di rimuovere e disciogliere chimicamente tutti i residui presenti sulla superficie. Lo scopo del decapaggio è sia funzionale che estetico. Ricerca Chimica ha da tempo sostituito il processo tradizionale di decapaggio nitrico/fluoridrico con quello eco-compatibile privo di acido nitrico allo scopo di ridurre l’inquinamento e di rendere più sicuro il lavoro dell’operatore.
I prodotti per il decapaggio possono essere in forma Liquida (pronto uso e concentrata) o in forma di Gel per trattare anche i manufatti di grandi dimensioni.
L’attenzione di Ricerca Chimica verso l’ambiente e verso gli utilizzatori finali cresce ogni giorno e si concretizza nello studio e nella realizzazione di prodotti più sicuri e con etichettatura meno impattante.

Passivazione

Una proprietà fondamentale dell’acciaio Inox è quella di essere un materiale autopassivante, cioè in grado di formare uno strato passivo che conferisce protezione da fenomeni corrosivi che danneggiano il materiale dal punto di vista estetico e soprattutto funzionale. La formazione del film di ossido è assai sensibile ai contaminanti (residui metallici, sporco, polveri, ecc) che possono pregiudicare l’omogeneità e la resistenza facendo decadere le proprietà tecnologiche.

Per questo motivo Ricerca Chimica ha messo a punto un sistema di passivazione indotta con idonei prodotti esenti da acido nitrico e cromo esavalente quindi meno pericolosi per l’operatore che li utilizza e per il pianeta.

Elettrolucidatura

L’elettrolucidatura o “lucidatura elettrochimica” è un trattamento che permette di asportare selettivamente il metallo base  mediante dissoluzione anodica, sfruttando il passaggio di una corrente indotta all’interno di una sistema elettrochimico.

Le condizioni tecnico operative vengono stabilite in funzione del tipo di materiale da lucidare; generalmente si opera con temperature comprese tra i 45°C ed i 60°C con una tensione di 7-16 V.

Sulla superficie del manufatto sottoposto a corrente anodica, si forma un film viscoso. La morfologia della superficie a livello microscopico è caratterizzata da una serie di picchi e valli che vengono rappresentati dai parametri di rugosità. In un processo di elettrolucidatura i picchi vengono erosi più velocemente delle valli garantendo un abbassamento della rugosità media.

In condizioni normali lo spessore di metallo base che si rimuove è di circa 20-30 micron; l’asportazione è riproducibile a parità di condizioni operative.

Le superfici trattate con la lucidatura elettrochimica sono già passivate, come descritto nella norma ASTM B 912 “Standard Specification for Passivation of Stainless Steels Using Electropolishing”.

L’elettrolucidatura garantisce un significativo miglioramento delle specifiche in termini di igiene e semplicità di decontaminazione, scorrevolezza e soprattutto di resistenza alla corrosione. Queste caratteristiche sono fondamentali in particolari settori d’impiego dell’acciaio inox (farmaceutico, nautico, chimico di sintesi, petrolchimico, nucleare ecc.)

La lucidatura elettrochimica elimina le tensioni superficiali senza introdurre contaminanti e nuove tensioni interne.

La superficie lucidata elettrochimicamente con la Tecnologia di Ricerca Chimica è quindi speculare e pulita a livello macroscopico, levigata e compatta a livello microscopico.

La Tecnologia di Ricerca Chimica per la lucidatura elettrochimica ha i seguenti vantaggi:

  • Aumenta la resistenza alla corrosione dell’acciaio
  • Migliora l’igiene e la facilità con cui si decontaminano le superfici inox
  • Rende più difficoltoso l’insediamento di flore batteriche
  • Asporta piccole cricche e tensioni superficiale aumentando la resistenza meccanica dell’acciaio
  • Favorisce la conduzione e l’irraggiamento termico negli scambiatori di calore e nei pannelli solari
  • Favorisce l’eliminazione di microbave dovute alle lavorazioni meccaniche
  • Favorisce l’aggrappaggio di eventuali successivi depositi galvanici.